Italiano 
12 
  
zu dieser Schroffheit zu passen scheint. Der Blick aus der Distanz auf das Fürsten- 
tum bewogen Marxer, ein “liechtensteinisches Thema” anfzugreifen. Beziehungs- 
voll gelang ihm mit dieser Skulptur die Verschmelzung von Fürstenpaar und Land 
Liechtenstein. In den Konturen der beiden Liegenden ist die geographische Sil- 
houette des Landes sichtbar. Sie beginnt im Süden beim Fürstensteig und endet im 
Norden in Ruggell. Diese Skulptur aus spanischem, schwarzen Marmor könnte eine 
“Hommage” an das Fürstenpaar sein, so weit aber wollte Marxer sich gar nicht vor- 
wagen. Ein Denkmal hat er damit dem Fürstenpaar allemal gesetzt. 
Il presente opuscolo, oltre a presentare le pi recenti opere dello scultore Hugo 
Marxer, ¢ stato concepito soprattutto quale catalogo delle sue opere, destinato ad 
accompagnare le future mostre di Marxer ed a rendere più trasparente il suo modo 
di lavorare. 
Il marmo di Carrara, bianco come la neve e ricco di sfumature, era l’elemento onni- 
presente del rinascimento ed esercita ancora oggi il suo antinomico fascino 
sull’uomo. Freddo al contatto, riservato e distaccato allo sguardo, il marmo si mani- 
festa anche in una dimensione che trascende l’intelletto. Per gli artisti cio non ¢ altro 
che una secolare sfida, ovvero la possibilita di riconoscere e sfruttare per il proprio 
lavoro le contrastanti qualita di questa materia. Nel XV secolo Michelangelo utiliz- 
20 il marmo per creare diversi famosi monumenti, molti altri artisti hanno seguito il 
suo esempio 0 hanno cercato nuove vie e nuove forme. Il marmo, comunque, non ha 
perso niente del suo fascino. 
11 motivo per cui Marxer ha scelto il marmo quale materiale per realizzare le sue 
opere non ¢ legato soltanto a questi contrasti e al desiderio di superarli. La roccia op- 
pone più resistenza all’artista che, per esempio, il legno. La tecnica adottata dall’ar- 
tista à solo uno dei componenti che lo incitano ad accettare la sfida. Il vero e proprio 
cimento consiste soprattutto nella pazienza e nella tenacia di vincere l’aspra essenza 
di questa roccia. 
Sei anni or sono Hugo Marxer ottenne una borsa di studio che gli consenti di studi- 
are un’anno a Carrara. Non è assolutamente una cosa logica che, dopo una tale es- 
perienza, uno studente decida in modo definitivo di intraprendere l’incerta carriera 
dello scultore. Ma Marxer rimase fedele ai suoi ideals. 
Marxer vive sia a Eschen, nel Principato di Liechtenstein, sia a Carrara. Un luogo 
non esclude altro. In effetti ¢ proprio la combinazione di questi due mondi che 
offre a Marxer la possibilita di integrarsi negli orizzonti fisici e psichici che definis- 
cono la sua creativita. 
La creativita ¢ soltanto uno degli attributi artistici del Marxer. La passionalita à un 
altro importante elemento che gli conferisce forza, motivazione ed ispirazione. Que- 
sta passionalita ed il fattore tempo costituiscono le premesse necessarie per riuscire a 
trasformare in forme concrete la sua immaginazione d’artista. “Grazie alla cono- 
scenza del tempo possiamo credere che’ un azione non deve essere compiuta necessa- 
riamente in questo istante”. Questa asserzione del Marxer rende evidente i suoi 
 
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.